CyberLaws Reading List

I libri preferiti dai membri del nostro network.

Andrea Moriggi

Never Split the Difference

Andrea consiglia "Never split the difference" di C. Voss. In questo bestseller WSJ, scritto da un ex negoziatore dell'FBI, si trovano una serie di spunti pratici su come condurre una negoziazione al meglio, ed è particolarmente utile, anzi, indispensabile, ai giuristi per cui negoziare non è un'opzione, ma una scelta e una necessità quotidiana.

Filippo Versienti

Il gioco interiore nel tennis

Filippo consiglia "Il gioco interiore nel tennis" di W. Timothy Gallwey, perché è un libro che segna e che insegna, al confine tra psicologia e sport. Questo testo vuole essere una riflessione, uno studio su ciò che avviene al nostro interno e un invito a conoscere ciò che realmente accade al nostro Sé. Osservare senza giudicare, accettare ciò che non possiamo controllare e controllare ciò che invece è nelle nostre possibilità.

Andrea d'Anna

La mia voce ti accompagnerà

Dietro ad un titolo tipico di una storia d'amore, ne "La mia voce ti accompagnerà" di Milton H. Erickson (a cura di Sidney Rosen), consigliato da Andrea, si celano i racconti di uno dei maggiori esperti di psicologia dei nostri tempi. Questa raccolta di aneddoti, storie e fantasie usati da Erickson a scopo terapeutico, è in grado di aprire la mente del lettore e portarlo a brillanti intuizioni utilizzabili per far fronte ai problemi psicologici che affliggono la nostra società.

Mirta Cavallo

Homo Deus. Breve storia del futuro

Mirta Cavallo ti consiglia "Homo deus. Breve storia del futuro" di Yuval Noah Harari, l'avvincente racconto di come la società del XXI secolo stia coltivando, con strumenti sempre più sofisticati, l'antica ambizione di elevare l'«Homo sapiens» al rango di divinità, l'«Homo Deus». Mentre si moltiplicano con audace frenesia le applicazioni di tecnologie d'avanguardia, quali intelligenza artificiale e ingegneria genetica, nel tentativo di rendere l'uomo felice e immortale, si corre anche il rischio, tra i tanti, di rendere l'uomo stesso superfluo. Sullo sfondo dell'evoluzione tecnologica, si stagliano sogni e incubi dai contorni ancora sfumati - vale la pena esplorarli con Harari!

Manuela Bianchi

Psicopolitica

Manuela consiglia "Psicopolitica" di Byung-Chul Han, autore tra i più importanti e innovativi filosofi contemporanei. In Psicopolitica, libro breve ma intenso e ricco di spunti, Han si domanda se l’attuale società, che ci permette una infinita possibilità di connessione e informazione, ci rende veramente liberi. Quindi disegna la nuova società del controllo sociopolitico, che mappa la nostra psiche e la quantifica attraverso i big data.

Nicoletta Ordonselli

La misura del tempo

Nicoletta consiglia "La misura del tempo" di Gianrico Carofiglio perché aiuta a comprendere quanto la dimensione del tempo possa essere importante e decisiva non solo a livello personale ma anche dal punto di vista professionale, in particolar modo per chi si trova ad operare nel settore legale e a confrontarsi ogni giorno con i tempi della giustizia e con il carattere spesso sfuggente della verità processuale.

Carmine Perri

Sapiens. Da animali a dei

Carmine consiglia "Sapiens. Da animali a dei" di Y. N. Harari, che oltre a raccontare sapientemente la storia dell'evoluzione della nostra specie, si sofferma sul ruolo della rivoluzione scientifica e dell'avvento dell'industria, prodromici all'avvento della uomo tecnologico, ovvero colui che definisce "l'animale che diventò dio" a cui è dedicata la postfazione.

Licia Presutti

Il codice dell'anima

Licia consiglia "Il Codice dell'anima" di James Hillman perché la conoscenza di sé è un viaggio entusiasmante. E in questo libro, ricco di riferimenti alla filosofia classica ed al concetto di daimon, cioè vocazione, carattere e destino, James Hillman ci parla di libertà, di scelta e di coraggio. É il libro giusto per coloro che si interrogano.

Maura Mialich

Della gentilezza e del coraggio

Maura ti consiglia "Della gentilezza e del coraggio" di G. Carofiglio, un breviario sull'uso gentile e consapevole della parola, dell'informazione e del potere, che educa al dialogo rispettoso e costruttivo. Breve, efficace e attuale.

Antonella Sergi

La pantera delle nevi

Antonella consiglia "La pantera delle nevi" di Sylvain Tesson, perché in un mondo in cui tutto è immediato e mutevole, è importante soffermarsi sui ritmi della natura, riscoprendo il valore dell’attesa.

Rosa Calise

Vita e opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo

Rosa consiglia di leggere "Vita e opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo" di L. Sterne, un libro monello. Non ci si può fidare del titolo: è un’autobiografia ma non lo è, è un romanzo del 1759 ma non sembra. La vita e le opinioni sono un flusso mercuriale, quasi anarchico, che si dipana tra pagine bianche e nere, ghirigori, fino a trasformare la forma stessa del romanzo classico. Sterne scrive un romanzo spiritoso che - parola di Goethe - rende felice chiunque lo legga.

Alberto Fanelli

Il codice dei Samurai

Alberto consiglia "Il codice dei samurai" di Yamamoto Tsunetomo, che sviluppa interessanti riflessioni sulla cultura filosofica dei samurai nipponici e rappresenta un importante modello di comportamento da adottare in ogni situazione.

Valentina Brovedani

L'intervista con la storia

"Ciò che egli cercava, che ogni creatura degna d'essere nata dovrebbe cercare, non esiste. È un sogno che si chiama libertà, che si chiama giustizia." Valentina consiglia il viaggio di Oriana Fallaci tra le storie dei potenti della terra, alla ricerca del coraggio, della dignità e dell'umanità.

Alessio Azzariti

Fare l'amore

Alessio consiglia di leggere "Fare l'amore" di Eric Berne perché affronta un tema tabù con ironia, nel periodo della rivoluzione sessuale di fine anni '60. Esso parla di quanto l'amore e i rapporti umani siano fondamentali, ma soprattutto aiuta ad essere consapevoli di come gli elementi esterni ci condizionano nel definire chi siamo e di come, molto spesso, in ambienti sociali si creino dinamiche sempre uguali.