Tag

consumatori Archivi - Pagina 5 di 10 - CyberLaws

Articolo 50 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 50 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 50 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005 Requisiti formali per i contratti negoziati fuori dei locali commerciali (1) Torna all’indice 1. Per quanto riguarda i contratti negoziati fuori dei locali commerciali il professionista fornisce al consumatore le informazioni di cui all’articolo 49, comma 1, su supporto cartaceo o, se il consumatore e’ d’accordo, su un altro mezzo durevole….

Continue Reading

Articolo 49 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 49 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 49 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005 Norme applicabili (1) Torna all’indice 1. Prima che il consumatore sia vincolato da un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali o da una corrispondente offerta, il professionista fornisce al consumatore le informazioni seguenti, in maniera chiara e comprensibile: a) le caratteristiche principali dei beni o servizi, nella misura…

Continue Reading

Articolo 46 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 46 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 46 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005 Ambito di applicazione (1) Torna all’indice 1. Le disposizioni delle Sezioni da I a IV del presente Capo si applicano, a qualsiasi contratto concluso tra un professionista e un consumatore, inclusi i contratti per la fornitura di acqua, gas, elettricita’ o teleriscaldamento, anche da parte di prestatori pubblici, nella misura in…

Continue Reading

Articolo 45 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 45 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 45 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005 Definizioni (1) Torna all’indice 1. Ai fini delle Sezioni da I a IV del presente capo, si intende per: a) “consumatore”: la persona fisica, di cui all’articolo 3, comma 1, lettera a); b) “professionista”: il soggetto, di cui all’articolo 3, comma 1, lettera c); c) “bene”: qualsiasi bene mobile materiale ad…

Continue Reading

Articolo 44 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 44 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 44 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005 Contratti negoziati nei locali commerciali. Rinvio Torna all’indice 1. Ove non diversamente disciplinato dal presente codice, per la disciplina del settore del commercio si fa rinvio al decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114, recante riforma della disciplina relativa al settore del commercio, a norma dell’articolo 4, comma 4, della legge 15 marzo…

Continue Reading

Articolo 43 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 43 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 43 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005 Rinvio al testo unico bancario Torna all’indice Per la disciplina del credito al consumo si fa rinvio ai capi II e III del titolo VI del citato decreto legislativo n. 385 del 1993, e successive modificazioni, nonché agli articoli 144 e 145 del medesimo testo unico per l’applicazione delle relative sanzioni. (1) Comma modificato dall’articolo 3, comma…

Continue Reading

Articolo 41 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 41 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005

Articolo 41 Codice del Consumo – D.lgs n. 206/2005 Torna all’indice Tasso annuo effettivo globale e pubblicità [1. Ai fini di cui all’articolo 40, il CICR, apporta, ai sensi degli articoli 122, comma 2, e 123, comma 2, del testo unico della legge in materia bancaria e creditizia, di cui al decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, e successive modificazioni, le necessarie modifiche…

Continue Reading

Articolo 67-terdecies Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 67-terdecies Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Pagamento del servizio fornito prima del recesso Torna all’indice 1. Il consumatore che esercita il diritto di recesso previsto dall’articolo 67-duodecies, comma 1, è tenuto a pagare solo l’importo del servizio finanziario effettivamente prestato dal fornitore conformemente al contratto a distanza. L’esecuzione del contratto puo’ iniziare solo previa richiesta del consumatore….

Continue Reading

Articolo 67-undecies Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 67-undecies Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Comunicazione delle condizioni contrattuali e delle informazioni preliminari Torna all’indice 1. Il fornitore comunica al consumatore tutte le condizioni contrattuali, nonche’ le informazioni di cui agli articoli 67-quater, 67-quinquies, 67-sexies, 67-septies, 67-octies, 67-novies e 67-decies, su supporto cartaceo o su un altro supporto durevole, disponibile e accessibile per il consumatore in…

Continue Reading

Articolo 40 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 40 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 40 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Credito al consumo Torna all’indice [1. Il Comitato interministeriale per il credito e il risparmio (CICR) provvede ad adeguare la normativa nazionale alla direttiva 98/7/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 febbraio 1998, che modifica la direttiva 87/102/CEE, relativa al ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati…

Continue Reading

Articolo 21 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 21 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 21 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Azioni ingannevoli Torna all’indice 1. E’ considerata ingannevole una pratica commerciale che contiene informazioni non rispondenti al vero o, seppure di fatto corretta, in qualsiasi modo, anche nella sua presentazione complessiva, induce o e’ idonea ad indurre in errore il consumatore medio riguardo ad uno o piu’ dei seguenti elementi e,…

Continue Reading

Articolo 37 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 37 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 37 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Azione inibitoria Torna all’indice 1. Le associazioni rappresentative dei consumatori, di cui all’articolo 137, le associazioni rappresentative dei professionisti [e le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura], possono convenire in giudizio il professionista o l’associazione di professionisti che utilizzano, o che raccomandano l’utilizzo di condizioni generali di contratto e richiedere…

Continue Reading

Articolo 36 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 36 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 36 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Nullità di protezione Torna all’indice 1. Le clausole considerate vessatorie ai sensi degli articoli 33 e 34 sono nulle mentre il contratto rimane valido per il resto. 2. Sono nulle le clausole che, quantunque oggetto di trattativa, abbiano per oggetto o per effetto di: a) escludere o limitare la responsabilità del…

Continue Reading

Articolo 35 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 35 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 35 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Forma e interpretazione Torna all’indice 1. Nel caso di contratti di cui tutte le clausole o talune clausole siano proposte al consumatore per iscritto, tali clausole devono sempre essere redatte in modo chiaro e comprensibile. 2. In caso di dubbio sul senso di una clausola, prevale l’interpretazione più favorevole al consumatore….

Continue Reading

Articolo 34 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 34 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 34 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Accertamento della vessatorietà delle clausole Torna all’indice 1. La vessatorietà di una clausola è valutata tenendo conto della natura del bene o del servizio oggetto del contratto e facendo riferimento alle circostanze esistenti al momento della sua conclusione ed alle altre clausole del contratto medesimo o di un altro collegato o…

Continue Reading

Articolo 33 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 33 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005

Articolo 33 Codice del Consumo – D.lgs. n. 206/2005 Clausole vessatorie nel contratto tra professionista e consumatore Torna all’indice 1. Nel contratto concluso tra il consumatore ed il professionista si considerano vessatorie le clausole che, malgrado la buona fede, determinano a carico del consumatore un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto. 2. Si presumono vessatorie fino…

Continue Reading
it_IT