L’Italia è un Paese di scommettitori. Come confermano i dati forniti da Casino Affidabile, il numero degli utenti di piattaforme di gioco d’azzardo è in costante aumento, e ciò nonostante la pressante inflazione e le contrazioni economiche determinate dalla crisi Russo-Ucraina. A livello mondiale, gli italiani sono tra i maggiori scommettitori, anche se le perdite pro capite, stando alle statistiche di WorldAtlas, risultano essere la metà di quelle dell’Australia, Singapore o Irlanda (1288$ vs 517$). 

Gli elementi fondamentali

Per un’overview completa del gioco d’azzardo in Italia ci vogliamo focalizzare su tre temi  importanti e caratterizzanti del fenomeno: la regolamentazione, la reputazione e la progressiva ludicizzazione dell’offerta. 

La Regolamentazione

In Italia la regolamentazione del gioco d’azzardo è un tema che ha continuato a svilupparsi negli anni. Dopo uno dei primissimi atti normativi che lo ha regolamentato, risalente al 1861, lo Stato italiano già nel 1863 ha introdotto lotterie a controllo statale (come, per esempio, il totip e il totocalcio, per usare riferimenti più attuali). 

Sempre verso la seconda metà del 1800 nascono i primi casinò legali ma è solo dal secondo dopoguerra che lo Stato diviene monopolista dell’esercizio del gioco d’azzardo. 

E’ solo negli anni ‘90, poi, che lo Stato inizia a dare in concessione società di diritto privato il gioco d’azzardo, con l’obiettivo di massimizzare il gettito fiscale. E’ più o meno nello stesso periodo che vengono introdotti il Superenalotto ed i più famosi gratta e vinci. 

Nei primi anni 2000 si assiste ad un tentativo massiccio di regolamentazione del fenomeno del gioco d’azzardo; è per questo che nel 2002 tutte le attività legate al gioco d’azzardo sono confluite su ADM (Agenzia delle Dogane e Monopoli). L’ADM ha competenza sia in materia di gioco d’azzardo fisico, per esempio sui terminali videopoker e le slot da bar, così come i casinò reali, che quello online. 

Sui siti di casinò online i controlli sono diventati sempre più incisivi ed efficaci, e di fatto, ad oggi possono continuare l’attività solo gli operatori in regola con i regolamenti ADM. 

La regolamentazione ha contribuito in maniera significativa a rendere molto più sicuro il gioco d’azzardo; è anche per questo che un numero crescente di giocatori online che prima avevano – giustificatamente – paura di essere truffati, adesso hanno iniziato ad avvicinarsi a questo mondo con maggiore fiducia.

Allo stesso tempo ADM monitora tutti i fenomeni correlati al gioco d’azzardo, primo tra tutti la ludopatia e il divieto del gioco minorile. 

La Reputazione

La reputazione, o brand reputation, come ben spiegato da Insidemarketing, ha costantemente assunto un’importanza crescente anche per le società di scommesse. 

Oggi più che mai tutti i casinò online, dato il loro elevatissimo numero e considerata la similarità dell’offerta di giochi e bonus, devono assicurarsi un profilo reputazionale impeccabile per poter attrarre clientela e conservare quella esistente. 

Per questo motivo, negli ultimi anni molti casinò online hanno investito cifre enormi sulle sponsorizzazioni di trasmissioni televisive ma soprattutto sullo sport. Essendo molti brand legati principalmente alle scommesse sportive, molti operatori hanno visto giusto nel diventare main sponsor di importanti squadre di calcio. Una tecnica simile è stata seguita, in un settore (neanche troppo?) diverso, da società del segmento crypto.

In questo modo hanno ottenuto il duplice vantaggio di attirare dalla propria parte i tifosi della squadra sponsorizzata e promuovere il proprio reparto di scommesse sportive, oltre che accrescere la propria immagine di solidità finanziaria. 

Importante per accrescere la propria reputazione è anche il catalogo dei prodotti offerti. E’ fuori di dubbio che una società di casinò online deve essere sempre attenta alle nuove trovate tecnologiche e deve cercare di stare al passo con i tempi. 

Ultimamente ad esempio abbiamo visto una proliferazione dei giochi casinò live, per cui un casinò online non può continuare a proporre solo slot o pochi giochi da tavolo rispetto alla concorrenza. Oltre questo, già vediamo che alcuni propongono giochi in realtà virtuale. Insomma, i casinò online devono investire parecchi soldi nella ricerca e nelle software house per garantirsi di non rimanere indietro. 

Lato reputazione bisogna considerare come fattore decisivo anche le pubbliche relazioni. Occorre apparire come aziende oneste e attente alle responsabilità civili, per questo abbiamo visto nell’ultimo periodo sempre più operatori impegnarsi nel sociale e nella promozione del gioco responsabile. 

Addirittura alcuni operatori come Sisal nel proprio sito hanno adottato atteggiamenti più che virtuosi, promuovendo il gioco responsabile con programmi specifici per aiutare i giocatori, dare consigli e mettere a disposizione un numero verde dedicato contro la ludopatia. 

Ludicizzazione

Parlando di trasformazione del gioco d’azzardo, s’è osservato che negli si è solidificato il collegamento tra azzardo e ludicizzazione. Ma che significato ha esattamente questo termine, spesso abusato? La ludicizzazione si riferisce, in realtà, ad un processo molto semplice, ossia quello che trasforma l’esperienza di gioco classica in modalità divertenti, interattivi e coinvolgenti. 

Sono lontani i tempi in cui nei casinò si vedevano solo clienti schiacciare pulsanti o tirare annoiati o nervosi le leve delle slot sperando in un colpo di fortuna. Adesso tutti i nuovi giochi oltre alla fortuna contemplano anche elementi di abilità. 

Le nuove slot megaways ad esempio offrono migliaia di linee di vincita e anche bonus e sottogiochi in cui è il giocatore a fare la differenza. Tutte le moderne slot assomigliano sempre di più ai videogiochi, tanto che molte di queste sono ispirate e sviluppate a tema videogames o cinematografico, con temi di psicologi che si occupano di capire come tenere “incollato” l’utente al terminale il più a lungo possibile, grazie ad elementi grafici e sonori della slot. 

Anche i classici giochi da tavolo stanno vivendo una trasformazione grazie all’applicazione delle moderne tecnologie immersive quali la realtà virtuale e la realtà aumentata. 

Adesso è possibile accedere ad un casinò virtuale solamente utilizzando un visore, il cosiddetto “VR”, come accade per esempio sul portale Decentraland. Solo un paio d’anni fa, questa sarebbe potuta essere fantascienza ma si tratta invece di un processo che sta già accadendo. 

Riteniamo sia solo l’inizio di un periodo che porterà il gioco d’azzardo in una dimensione sempre più ludica, in cui scommesse e divertimento saranno sempre più contaminate l’una con l’altra. 

La progressiva ludicizzazione però richiederà anche una progressiva regolamentazione anche di tutto questo mondo ancora da scoprire, affinchè la tutela dei giocatori sia garantita anche nella realtà virtuale. 

it_IT